Carlo
Piana

Avvocato, si occupa dal 1995 di diritto delle nuove tecnologie. Nel 2008 fonda Array, una non-law-firm (“Array è un array”) orizzontale tra esperti di IT law ‒ focalizzata in particolar modo su software libero e mondo open. General Counsel della Free Software Foundation Europe, è membro del Board di euroITcounsel, circolo di qualità tra alcuni dei più prestigiosi studi legali IT in Europa, e del Comitato Editoriale dell’International Free and Open Source Software Law Review, l’unica rivista internazionale peer-reviewed dedicata a Software Libero e a tutto il mondo open. Ha partecipato alla commissione dell’Agenzia per l’Italia Digitale per il Regolamento Applicativo dell’Articolo 68 del Codice dell’Amministrazione Digitale ed è co-autore di “Ensuring utmost transparency – Free Software and Open Standards under the Rules of Procedure of the European Parliament, e di “Legal aspects of free and open source software”.

   

Quale il rapporto tra privacy e servizi innovativi?

Il caso Mevaluate fa riflettere su come (e se) si possa esercitare un'attività il cui oggetto è la raccolta di dati e l'estrazione di informazioni sintetiche
"Mevaluate" è una "piattaforma web (con annesso archivio informatico) preordinata all'elaborazione di profili reputazionali concernenti persone fisiche e giuridiche". In termini meno burocratici, vuole essere l'arbiter della reputazione di persone e società, attraverso l'elaborazione di una serie di dati e la produzione di un giudizio sintetico sull'affidabilità del soggetto esaminato. Il Garante è rimasto ben meno che impressionato dall'idea e ha emesso un provvedimento negativo che di fatto fa cessare ogni velleità di prosecuzione dell'attività, almeno in Italia. In questo caso si[…]