Paolo
Caressa

Dopo aver conseguito la laurea e il dottorato di ricerca in matematica si è occupato per qualche anno di ricerca pura e docenze universitarie (facoltà di Ingegneria) per poi passare al mondo dell’industria, prima come consulente IT, poi come quantitative analyst nel campo della finanza e del risk management, per tornare infine al mondo IT come project manager, business analyst, consulente su metodologie, tecnologie, innovazione e formazione. Ha pubblicato due libri di storia della matematica (AlphaTest), un testo universitario di matematica (UAM) e diversi articoli scientifici, divulgativi e didattici su riviste di vario tipo. Tiene conferenze su argomenti fra matematica, IT e data science. Si occupa anche di formazione ed educazione, tenendo corsi sia in ambito professionale che come docente a contratto presso la facoltà di Ingegneria dell’Università “La Sapienza”.

   
TECH | 24 Lug 2018

Anche le reti neurali immaginano

Costruire (e decostruire) per fare qualcosa di nuovo, o quasi
Molti di noi, da piccoli, sono stati appassionati di costruzioni Lego: chi ha abbastanza primavere sulle spalle ricorderà che un tempo i famosi mattoncini non erano differenziati e specializzati come oggi, ma più primitivi, dalle forme semplici ed essenziali: parallelepipedi e cubi, di vari spessori, con qualche pezzo di raccordo dalle forme curve o triangolari. Sebbene sulle scatole fosse illustrato il risultato costruibile, con i mattoncini si finiva sempre per assemblare qualcos’altro. Magari prima si provava con la costruzione illustrata sulla copertina,[…]